Cookie Policy Napoli Femminile: numeri da record! - Diretta Napoli

Napoli Femminile: numeri da record nell’anno appena trascorso

A cura di Maurizio Stabile

Il neo-promosso ed imbattuto Napoli Femminile Carpisa Yamamay del Presidente, nonché patron Carpisa, Raffaele Carlino, vanta un mix ben assortito di straniere ed italiane. Le partenopee hanno preso subito il largo anche nel campionato cadetto con 20 punti, frutto di ben 8 successi e due pareggi (in trasferta nel 2-2 in rimonta contro la Riozzese e 1-1 in casa contro il San Marino alla seconda giornata).

Il calendario sorride alla capolista che aprirà l’anno nuovo ospitando la Roma Calcio Femminile sul Comunale di Casamarciano vicino Nola (nella speranza di un ritorno al “Collana”), penultima del campionato di B con soli 6 punti e successivamente la trasferta romagnola contro il Ravenna, sesto ad 11 punti. L’ultima del girone di andata, le partenopee affronteranno il Permac Vittorio Veneto, attualmente ad 8 punti dalle azzurre.

Dello scorso campionato di C, disputato al “Cus”, e dello spareggio play-off promozione (1-0 sulla Novese), è rimasto ben poco, dalla dirigenza alle calciatrici: tra le certezze, su tutte, la napoletanissima capitan Emanuela Schioppo, una lunghissima carriera con la casacca azzurra (200 presenze) per il terzino destro classe ’91. Per il resto, c’è stata qualche riconferma: il difensore procidano Paola Di Marino classe ‘94,  la centrocampista siciliana Giulia Risina, classe ’96 e le estoni Vlada Kubassova e Lisette Tammik, Migliore attacco (22 reti all’attivo) e migliore retroguardia del torneo (6 reti al passivo), numeri che fanno di questa compagine grande un equilibrio in tutti i reparti. Tantissimi i nuovi acquisti a disposizione di coach Giuseppe Marino: l’americana Cameroon, Oliviero, Groff in difesa, Nencioni, e le giovanissime Cavicchia classe ’98 e Cafferata classe ‘00, la greca Georgiou a centrocampo e davanti Gelmetti, Coda, Longoni e la stella greca classe ’99 Despoina Chatznikolaou.

Tra i pali, Federica Russo, dalla Juventus. Sembra la stagione giusta per il rientro in A dopo quella della promozione nella massima serie (campionato 2011/12, quando il Napoli perse la finale di Coppa Italia per mano del Brescia ma solo ai supplementari per 3-2), assieme alle altre big d’Italia con Juventus (pluricampione d’Italia), Fiorentina, AS Roma, Milan e la neo-promossa Inter. Tra i fautori della costruzione della nascita del Napoli Carpisa, va annoverato Italo Palmieri, ex dirigente sportivo, a cui è subentrato, quest’anno, Gianni D’Ingeo.

Tra gli allenatori storici, Alessandro Riccio, Barbara Nardi, l’attuale Giuseppe Marino e Domenico Paesano, mister e storico dirigente.

Tra i goleador, va annoverata, la torrese Valeria Pirone, classe ’88, con più di 100 marcature con la casacca azzurra che ha scritto la storia del Napoli in rosa e Valentina Giacinti (17 sigilli in 29 match con la casacca azzurra), attualmente a Milan e stella della Nazionale.

Speriamo che Napoli Femminile possa tornare presto dove le compete: in serie A!

Comments

comments

Pin It on Pinterest