Atalanta-Napoli: le pagelle del Professore di Milano Partenopea

Ospina: 6,5. Il colombiano dimostra la prontezza di sempre e riflessi straordinari sulle pur poche conclusioni orobiche.

Zanoli: 7. Concentrazione e determinazione da veterano su quella fascia: l’assist a Mertens prima del rigore fa letteratura…

Koulibaly: 6,5. La sbornia in Senegal mostra ancora i fumi ad inizio match, ma sono davvero pochi svarioni, poi la prestazione è quella solita.

Juan Jesus: 6,5. L’affidabilità fatta persona, un professionista davvero esemplare. Sempre pronto quando tocca a lui, tranquillo anche nel catino di Bergamo.

Rui: 7. Non temo di esagerare se parlo di prestazione superlativa dell’esterno sinistro. La migliore della stagione sia in propensione offensiva che in ripiegamento.

Anguissa: 6. Ancora non al top, ma fa la sua discreta partita nella zona nevralgica recuperando palloni. Pazienza per qualche leggerezza nella prima frazione.

Lobotka: 7. Altra partita perfetta: palla in cassaforte con lui. Calma serafica palla al piede a ragionare e percentuali di passaggi indovinati da record.

Zielinski: 6. Il polacco ancora non è al meglio; l’autonomia giunge fino ai 60 minuti circa. Qualche progressione si vede, conclusioni a rete no. Sul finale gli subentra Ruiz (6) 

Insigne: 7. Tanto sacrificio anche stasera, ma la gioia del goal su rigore che mette in discesa un match complicato e tante belle giocate, soprattutto in ripiegamento. Stanco, cede il posto a Lozano (6,5) che mette in ambasce la difesa bergamasca in contropiede.

Politano: 7. Asse avanzato di una catena di destra davvero più che solida oggi. Salta più volte il diretto avversario e segna il goal della momentanea sicurezza. Lo sostituisce Elmas (7) che sente subito positivamente il match e lo chiude con un dribbling che mette a sedere Musso e silenzia la bolgia orobica.

Mertens 6,5. Neopapà alla ricerca del goal dedica che non arriva. Da ammirare però la generosità al servizio degli altri compagni. Determina il rigore e crea spazi. Tanto basta oggi per osannarlo. Nel finale passerella per Malcuit (s.v.)

Spalletti: 7,5. A muso duro contro la Gazzetta, idem contro gli orobici. Nessun alibi: i presenti non fanno rimpiangere gli assenti. Ora avanti con questa personalità…

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest