Inter-Napoli: pagelle di Milano Partenopea a cura del nostro Professore Matto degli azzurri

Ospina: 5,5. Manca certamente l’uomo sul palo in occasione del 2-1, forse un po’ lento in occasione del goal di Martinez.

Di Lorenzo: 6. Fa la sua partita. Forse poco lucido in fase offensiva.

Rrahmani: 5. Spesso in ritardo sul diretto avversario, a volte poco tranquillo nello sbrogliare qualche situazione complicata.

Koulibaly: 5. A parte il mani sul rigore, anche lui appare spesso stanco ed impacciato.

Rui: 5. Sulla sua fascia Darmian imperversa spesso libero. Guarda poi Lautaro prendere la mira e tirare sul 3-1. Sfortunato, però, sulla conclusione di testa: Handanovic si supera.

Fabian: 5. Spesso fuori dal gioco, molto lento, anche quando rincorre infruttuosamente Correa che può servire Lautaro in occasione del 3 – 1.

Zielinski: 6,5. Il goal è uno dei suoi, ma, dopo quel capolavoro, davvero poca roba: ed in queste occasioni non può bastare. 

Anguissa: 6. Uno dei pochi che battaglia a centrocampo e prova a servire i compagni d’attacco. Anche lui mostra tuttavia un po’ di stanchezza che gli costa un po’ di lucidità.

Insigne: 5,5. Solo l’assist al polacco, poi scompare dai radar: ci aspettiamo altro dal capitano. Lascia il campo per Mertens (6,5) che segna un gran goal, ma ne divora uno più facile.

Lozano: 6. Le migliaia di km percorse per le qualificazioni Mondiali si sentono. Eppure il messicano cerca di fare il suo e salta diverse volte l’avversario diretto. Gli subentra Elmas (6).

Osimhen: 6. È ben marcato dai forti difensori nerazzurri, ma non disdegna la battaglia: la botta finale gli è fatale e deve lasciare il campo a Petagna (5,5)

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest