Liverpool-Napoli: pagelle del Professore

Meret: 6,5. Alex, a parte una disattenzione, appare sempre pronto e reattivo, ieri sera come i suoi compagni…

Di Lorenzo: 7. Di una maturità spaventosa, non fa rimpiangere Callejon: suo l’assist a Mertens.

Maksimovic: 6,5. Preciso e puntuale sugli anticipi, incisivo nei contrasti.

Manolas: 6,5. Anche il greco appare molto in palla e focoso al modo giusto quando deve difendere i compagni contro gli arcigni inglesi.

Koulibaly: 7. In abito da gala Champions appare sempre convincente. E poi salva sull’unica disattenzione di Meret.

Mario Rui: 6,5. Il portoghese quando vede rosso si trasforma in un toro infuriato. Bravo soprattutto in ripiegamento, Salah praticamente annullato.

Allan: 7. Non pensa assolutamente alla multa che sembra arriverà. Non si ammutina assolutamente contro i Reds, né si nasconde, anzi…Tornato il vecchio leone del centrocampo.

Zielinski: 6. Il polacco sicuramente soffre una posizione non congeniale, ma fa comunque il suo lavoro sporco ed oscuro, ma prezioso.

Fabian: 6. Anche lo spagnolo certamente suda la maglia, ma ancora troppe sbavature e lentezza di pensiero.

Lozano: 6,5. Corre, costringe gli avversari al fallo sistematico, lavora per i compagni di reparto e spesso potrebbe essere innescato, ma ciò non accade per imprecisione, non sua, degli altri.

Mertens: 7. Lo premio per un goal davvero difficile, in quanto in porta c’era Allison, non l’ultimo dei portieri. Eppure il belga in diverse circostanze ha peccato di imprecisione nell’ultimo passaggio: ad Anfield avremmo potuto essere ancora più felici, ma, dato che parliamo appunto di Anfield, ci può stare.

Elmas: s.v.

Llorente: s.v.

Younes: s.v.

Ancelotti: 6,5. A volte ho il sospetto che certe partite le prepari Ancelotti senior, in altre si lasci spazio agli esperimenti del giovane Davide. Il Napoli di Champions è altro rispetto al campionato. Ora si spera in un lungo filotto italiano…

Comments

comments

Pin It on Pinterest