Napoli-Cagliari: le pagelle di Milano Partenopea a cura del professore matto del Napoli

Meret: 6. Poche volte chiamato in causa, purtroppo spesso insicuro sulle uscite. In occasione del goal sardo poco avrebbe potuto.

Di Lorenzo: 6. Bene in fase offensiva a dare manforte a Politano. Pecca in fase difensiva prendendosi licenze inutili. Augello, mai avrebbe dovuto mettere quella palla in mezzo.

Rrahmani: 6. Sfiora il goal in una sortita offensiva e disputa una partita abbastanza tranquilla. Ingiusta l’ammonizione su protesta.

Natan: 6. Scarsi i miglioramenti nel ruolo di terzino, costringe Kvaratskhelia alla lentezza ed alla prevedibilità. Sostituito da Mario Rui (6,5) al 59′.

Juan Jesus: 5,5. Fa quel che può, anche in fase di costruzione. Si fa purtroppo gabbare da Pavoletti in occasione del pareggio.

Cajuste: 6. Lo svedese fa valere la prestanza, ma svolge solo il compitino. Al 59′ gli subentra Raspadori (5,5).

Anguissa: 6,5. Buona la prestazione del camerunense. Leader, insieme a Lobotka, a centrocampo. Spesso tartassato dagli avversari.

Lobotka: 6,5. Tutte sue le geometrie a centrocampo. Spesso fa anche da incontrista con buoni risultati. 

Kvaratskhelia: 7. Soffre fino al 59′ anche per i tanti calci subiti da Goldaniga e compagni. Poi entra Mario Rui e lui risorge dalle sue ceneri. Segna un goal ed indovina quasi tutti i dribbling. Al 90′ gli subentra Lindstrom (s.v.)

Osimhen: 7,5. Pochi palloni giocabil eppure trova un goal ed un assist. Festeggia davanti al suo pubblico il pallone d’oro africano. Gli subentra Gaetano (s.v.) all’82’.

Politano: 6,5. Grande generosità, tanti dribbling riusciti e tiri in porta. Gli è mancato solo il goal. Al 90′ cede il posto a Zanoli (s.v.).

Mazzarri: 6,5. Ancora da lavorare sulla fase difensiva e sulla mente dei calciatori. La tenuta fisica però migliora e recupera il terzino sinistro. Sfatato il tabù Maradona anche in campionato.

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest