Napoli-Fiorentina: le pagelle del Professore matto degli azzurri

 

Meret: 5. Magari risentirà del clima caotico che si respira, ma il portiere non dà sicurezza. Sul primo goal dimostra la reattività di un bradipo. Sveglia ragazzo!

Di Lorenzo: 5,5. È evidente: non può giocarle tutte. Anche il capitano dà segni di appannamento: ed è un altro grave campanello d’allarme.

Ostigard: 6. Uno dei pochi elementi di positività, svolge il suo compito con determinazione e grinta.

Natan: 6,5. Altra bella prova del centrale brasiliano. I recuperi in scivolata hanno a tratti ricordato Kim. Speriamo possa ripercorrere la strada del coreano.

Olivera: 5,5. Troppi i buchi lasciati su quel settore della difesa. In evidente affanno l’uruguaiano. 

Zielinski: 6. Fa buone cose, ma pecca in fase di conclusione. Nell’ultimo quarto d’ora lo sostituisce Lindstrom (5,5)

Anguissa: 5,5. Gioca solo 32 minuti, ma sembra stanco a tratti indolente. Si infortuna, speriamo non sia cosa grave. Lo sostituisce Raspadori (5,5) che purtroppo appare pesce fuor d’acqua…

Lobotka: 6. Uno dei pochi che cerca gioco e goal. Ne sfiora uno su percussione. Lo sostituisce Gaetano (5,5) al 77′ che avrebbe la palla del pareggio, ma la spreca.

Kvaratskhelia: 5,5. Solo qualche strappo e qualche tiro fuori misura. Irriconoscibile il georgiano cui Garcia cambia a tratti zona di competenza, ma senza grandi risultati.

Osimhen: 6,5. Si procura e segna il rigore, ma poi divora il goal del potenziale 2 1. Al 77′ subentra Simeone (5,5) ma non è serata neanche per il cholito.

Politano (6,5). Il più brillante lì davanti. Dribbla più volte gli avversari e va al tiro. Inspiegabile il cambio al 57′ con Cajuste (6).

Garcia: 4,5. Uomini scarichi innanzitutto mentalmente. Calciatori che giocano fuori ruolo e cambi sbagliati. Non saprei in che modo, ma urgono provvedimenti da parte della società.

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest