Napoli-Salernitana: le pagelle di Milano Partenopea nel post a cura di Diretta Napoli

Meret: 6. Nulla può sul bel tiro di Dia. Poi davvero pochi impegni per l’estremo difensore friulano.

Di Lorenzo: 6,5. Deve rinviare ai festeggiamenti del primo scudetto da capitano azzurro. Eppure suona la carica per i suoi cambiando spesso anche settore di gioco.

Rrahmani: 6. Poco lo impegnano gli avanti granata: lui fa il suo dovere.

Kim: 6,5. Buona prestazione del coreano. Fa il suo compito e, talvolta, tenta di avanzare nella fitta rete di maglie granata.

Olivera: 7. Il goal del momentaneo ed illusorio tricolore e varie combinazioni con Kvaratskelia, nonché un’ammonizione che spinge Spalletti alla sostituzione esiziale con Juan Jesus (s.v.)

Zielinski: 6. Fa vedere buone cose, ma l’autonomia è di 60 minuti, oltre perde in lucidità. Nella ripresa viene sostituito da Raspadori (6).

Anguissa: 6,5. Altra buona prestazione del camerunense che si danna per farsi spazio, trovare linee di passaggio o conclusioni in porta. Sul finale lascia spazio a Ndombelé (s.v.).

Lobotka: 6,5. Fa cose difficili, nella rete creatagli attorno, con una facilità disarmante. Stufo, prova addirittura una serpentina fino all’area piccola, ma senza successo. Cede gli ultimi istanti a Simeone (s.v.).

Kvaratskelia: 6. Ormai il canovaccio è sempre lo stesso: raddoppi o triple marcature che lo sfiancano. Poca la lucidità, quindi, davanti ad Ochoa. 

Osimhen: 6. Le palle che gli arrivano sono per lo più sporche e fa fatica ad essere pericoloso. Su Dia non riesce a trasformarsi in difensore cattivo.

Lozano: 6. Il messicano comincia bene tentando spesso, e con successo, il dribbling o agendo tra le linee. Al 60′ viene sostituito da Elmas (6).

Spalletti: 6. A trovare il pelo nell’uovo, potremmo trovare la pecca della sostituzione di Olivera con Juan Jesus che non fa il passo in avanti per chiudere ogni spazio a Dia. Ma è senno di poi… Appuntamento con la storia, anche per lui, solo rinviato…

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest