Napoli-Spezia: le pagelle del professore milanese, oggi triste per la sconfitta degli azzurri

 

Ospina: 5,5. Incolpevole sui due goal, ma mette i brividi oggi su alcune uscite e sulle pericolose giocate da dietro palla al piede.

 

Di Lorenzo: 5,5. Disputa globalmente una buona partita, ma commette un erroraccio sul raddoppio degli spezini.

 

Manolas: 5,5. Sarebbe da sufficienza anche lui, ma insieme a Di Lorenzo e Mario Rui guardano beatamente l’avversario che può insaccare l’1-2 finale…

 

Maksimovic: 6. Senza infamia e senza lode, il serbo fa il suo compitino.

 

Rui: 5,5. Come scritto in precedenza, è coprotagonista nel disastro del secondo goal dei liguri.

 

Bakayoko: 6. Seppur lento, riesce comunque a dar vita a diverse azioni importanti della squadra azzurra. Lo sostituisce Elmas (5,5) che, seppur fresco, sbaglia l’occasione nitida che ci avrebbe permesso di acciuffare almeno il pari.

 

Ruiz: 5. Da ingenuo il fallo da rigore procurato con attaccante di spalle ed ipermarcato. Troppo tardi lo sostituisce Llorente (s.v.) che pure si divora il suo paio di potenziali reti…

 

Zielinski: 6. Dà quello che può, ma appare davvero stanco. Lobotka (s.v) lo sostituisce, ma meglio sorvolare…

 

Politano: 5,5. Prova impalpabile la sua: incide davvero poco lì davanti. Lo sostituisce Petagna (6,5), che fa capire quanto oggi sarebbe stata importante la presenza di un attaccante puro sin dall’inizio.

 

Insigne: 5,5. Si dà anche da fare, ma gravissimo il rigore in movimento sbagliato su regalo, uno dei pochi, di Provedel. 

 

Lozano: 5,5. Da punta centrale mostra i suoi limiti: anche lui sbaglia decisamente troppo.

 

Gattuso: 5. E’ vero, se gli attaccanti creano una trentina di palle goal sprecandole quasi tutte, l’allenatore tante colpe non avrebbe, ma sembrava lampante che oggi sin dall’inizio uno tra Petagna e Llorente avrebbero dovuto giocare…

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest