Napoli-Torino: pagelle del Professore matto ma oggi un pò arrabbiato per la prestazione degli azzurri

Meret: 6,5. Incolpevole sul goal di Izzo, toglie ad un gran Belotti la gioia del goal.

 

Di Lorenzo: 5.5 Ancora superficiale su diverse palle, sbaglia un appoggio di testa in fase d’attacco abbastanza facile per uno che stacca come lui.

 

Maksimovic: 5. Soffre molto Belotti, scivola spesso e si fa sorprendere pressochè su ogni verticalizzazione granata.

 

Manolas: 6. Anche lui forse sbaglia tacchetti ed ogni tanto scivola, ma deve rimediare ai tanti errori del compagno.

 

Hysaj: 5,5. Il mezzo voto che gli evita la sufficienza lo addebito ad un po’ di ritardo nel chiudere su Izzo, altrimenti sarebbe la solita partita senza infamia e senza lode. Rui: 6. Entra bene in partita ed indovina diversi cross per il debuttante Llorente.

 

Bakayoko: 5,5. Alcuni passaggi filtranti senza dubbio, ma quanta lentezza nelle giocate e nei virtuali ribaltamenti di fronte.

 

Demme: 6. Altra bella prestazione, ma, a causa di un’entrataccia di Belotti, neanche ammonito, termina attorno alla mezz’ora. Elmas: 6. Da una buona dose di velocità, ma poco di più.

 

Zielinski: 6,5. Il polacco crea davvero tanto, è uno dei pochi tra l’altro; fornisce l’assist per la perla di Insigne.

 

Politano: 5,5. Impreciso in passaggi e dribbling, fiacco nel pungere, molle nel rientrare. 

 

Lozano: 6. Basta poco per capire che comunque è importante in questo momento: incredibile come abbia recuperato da un infortunio che sembrava molto più serio.

 

Insigne: 7. La perla gli vale il bel voto. Senza sarebbe stata quasi insufficienza.

 

Petagna (5,5): Troppo lento ed appesantito per creare un diversivo e scardinare la fitta retroguardia granata. Lo sostituisce Llorente (6) che invece riesce, da solo, a creare ansie alla retroguardia granata: il suo esordio è una delle poche belle notizie della serata.

 

Gattuso: 5.5 Non riesce a trasmettere la giusta rabbia ai suoi uomini e, a quanto si è visto, latita pure una qualche forma di gioco. Speriamo che le vacanze natalizie lo rigenerino nel fisico e nell’animo.

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest