Napoli-Udinese: pagelle di Milano Partenopea del Professore-Tifoso

Ospina: 7. Compie un miracolo su Lasagna che vale un goal, se non di più: già questo giustifica il voto alto.

Hysaj: 5,5. Si perde l’uomo dell’assist in occasione del goal di De Paul e commette qualche altro errore in fase di appoggio.

Manolas: 5,5. Talvolta troppo leggero come in occasione del goal, talaltra lento o impacciato. Insomma non il miglior Kostas oggi.

Koulibaly: 6,5. Gli perdono anche l’intervento di tibia, stile autogol di Torino. Il senegalese ha fatto spesso reparto da solo. Lasagna e Nestorovski si sono ritrovati spesso un’ombra cupa addosso.

Mario Rui: 6. Ammettiamolo, compartecipa al disastro difensivo in occasione del goal di De Paul. È comunque, come spesso succede, gladiatorio: tra molti indolenti, lui sente la partita, non vuole perderla.

Lobotka: 5. Non è giornata. Gattuso gli urla contro di muovere palla e lui entra in confusione, cincischia, è impreciso perdendo palloni potenzialmente letali.

Zielinski: 6. Premio la volontà e, sinceramente, la sfortuna di questo ragazzo. La traversa gli nega un goal: il replay mostra la terribile beffa di pochi centimetri. Magari sarà premiato in occasioni più importanti…

Ruiz: 6,5. A centrocampo crea, tenta, anche se senza successo, il tiro, e fa un bell’assist al neo entrato Milik.

Insigne: 6. Ci prova in ogni modo, a creare e a concludere, ma oggi appare un po’ stanco ed appannato quanto ad idee.

Callejon: 5,5. Poco lucido, raramente appare nel vivo del gioco. Poco prima del goal di Milik, sfiora appena la palla: in altri momenti sarebbe stato diverso.

Mertens: 5,5. Gioca solo mezz’ora, ma sinceramente si dimostra poco utile, quasi assente dalle trame in fase offensiva. Poi l’infortunio: speriamo nulla di grave.

Milik: 6,5. Segna alla prima palla toccata e si infiamma fino a beccarsi un’ammonizione, giusta. Poi va spegnendosi.

Elmas: s.v.

Demme: 6. In venti minuti circa dà l’anima e spende bene un’ammonizione inevitabile. Più incisivo certamente del sostituito.

Politano: 7. Entra e sul lato destro avanzato cambia decisamente la musica. Il goal corona una prestazione davvero confortante.

Allan: s.v.

Gattuso: 6. Stasera aiutato anche dalla sorte che spesso, anch’essa, aveva voltato le spalle al suo predecessore. La squadra è apparsa, altresì, un tantino indolente, ma i tre punti possono fare morale in vista di impegni di per sé più stimolanti.

www.milanopartenopea.it 

Comments

comments

Pin It on Pinterest