Napoli-Udinese: pagelle di Milano Partenopea del Professore-Tifoso

Meret: 6. Sul goal non può niente, per il resto è quasi spettatore non pagante.

 

Di Lorenzo: 7,5. Partita capolavoro del terzino destro: un continuum di corsa avanti ed indietro. Gli inserimenti sono da marchio di fabbrica: il goal è una conseguenza.

 

Manolas: 6,5. Sul goal friulano è Okaka a compiere un gesto notevole. Il greco è sempre sul pezzo e sfiora il goal su inserimento da calcio d’angolo.

 

Rrhamani: 6. Stasera il lavoro è poco, ma il kosovaro c’è, con la testa e con il fisico.

 

Hysaj: 6,5. Altra prova generosa dell’esterno impiegato a sinistra. Tanto cuore e tanto lavoro a formare la catena di destra con il capitano. Lo sostituisce Rui (6) nel finale.

 

Bakayoko: 7. Il centrocampista non fa rimpiangere Demme: risulta efficace nei contrasti, nei recuperi palla e nella costruzione. Demme (6) lo sostituisce portando a termine il compito.

 

Ruiz: 7,5. Crea gioco e disegna traiettorie artistiche: sublime quella del goal.

 

Zielinski: 7. Ormai segna anche lui a raffica, vero e proprio attaccante aggiunto. E’ un capitale da proteggere ed ha ancora margini di miglioramento. Elmas (6) gli subentra.

 

Insigne: 7,5. Si dimostra capitano: gioca per i compagni di reparto, e non solo. Ormai leggendari i recuperi palla nella propria difesa. Il goal numero 18 in campionato è il giusto premio.

 

Lozano: 7. Sembra stenti a ritrovare lo smalto pre infortunio. Eppure, quando meno te lo aspetti, eccolo lì sornione a trovare un goal a rimorchio di Osimhen. Politano (6) lo sostituisce.

 

Osimhen: 7. Riempie il cuore il modo nel quale viene festeggiato da tutti i compagni quando viene sostituito. Il nigeriano sta conquistando il cuore di tutti con i goal sicuramente, ma anche con altro: oggi la sua generosità ed il suo battersi come un leone su ogni pallone lì davanti hanno fatto ancora la differenza. Mertens (s.v.) gli concede la passerella finale.

 

Gattuso: 7. La squadra entra con il piglio giusto e sembra in piena sintonia con il calabrese. Suona davvero strano l’addio che sembra già sancito a fine stagione.

 

www.milanopartenopea.it

Comments

comments

Pin It on Pinterest