Sampdoria-Napoli: pagelle della gara di Marassi

Ospina 6,5: il primo tempo lo vede maggiormente impegnato, ma se la cava alla grande. Salva il risultato in almeno due occasioni;

Di Lorenzo 6: meno dirompente del solito, ma sempre attento;

Rrahmani 6: attento a chiudere gli avanti blucerchiati;

dal 3′ st Manolas 6: tornato dall’infortunio non si fa trovare impreparato quando deve sostituire il compagno;

Koulibaly 7: mastodontico. Tornato ai tempi di Sarri, spolvera un’altra prestazione da incorniciare;

Mario Rui 6: diligente contro un brutto cliente (Candreva). Lo limita e vince il duello personale;

Anguissa 8: una forza della natura. Un acquisto passato in secondo piano all’inizio della stagione, che invece si è rivelato un crack assoluto. E meno male che giocava nella B inglese..

Fabian Ruiz 8: altro calciatore che continua a godere di un magic moment incredibile. Al di là del gol (stupendo) sciorina una prestazione MAIUSCOLA e insieme ad Anguissa e Zielinski forma forse il centrocampo più forte del campionato;

Zielinski 7: torna titolare e torna al gol in campionato che chiudi definitivamente i giochi. Quando sarà tornato al 100% saranno dolori per gli avversari;

dal 23′ st Elmas 6: gestisce gli ultimi minuti di gara con scioltezza;

Lozano 6,5: ottima gara per il messicano, che però non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. Una volta raggiunta la forma ottimale, sarà l’arma in più di Spalletti;

Osimhen 7,5: un attaccante come non si vedevano dai tempi di Higuain di epoca sarriana. Segna ancora due gol e pare indemoniato su tutto il fronte d’attacco;

Insigne 7: non riesce a ritrovare la via del gol ma la fa trovare agli altri. Altri due assist per Lorenzo il Magnifico, in attesa del gol, speriamo già domenica prossima;

dal 23′ st Politano 6: avrà altre occasioni per mettersi in mostra;

Spalletti 8: cura tutto nei minimi dettagli. Tutti i reparti sembrano funzionare a meraviglia e c’è la sua mano sulla crescita dei singoli, oltre che della squadra. Autostima ne ha da vendere e ne ha trasmessa altrettanta ad una squadra pronta a fare il salto di qualità definitivo.

Comments

comments

Pin It on Pinterest